LA BELLEZZA DELLA DISTRUZIONE
DIVENESSERE OLTRE

LA BELLEZZA DELLA DISTRUZIONE

Arriva improvvisa. Inaspettata.

In pochi minuti s’insinua nella trama della tua vita e cambia le tue credenze, i tuoi schemi stravolge le tue emozioni. Pochi attimi e, la calma apparente della tua esistenza si trasforma in un terrificante annientamento che secca la bocca, ottunde i pensieri,sgretola il tuo essere…come un tornado ti precipita addosso senza lasciarti scampo.

Un lutto, il dolore sordo di una diagnosi nefasta, un tradimento, un incidente serio, o qualsiasi evento traumatico assoluto: arriva scorticandoti le ossa, come il terrore assoluto, come il ghiaccio, congela il tuo se.

NO NO NO!!!! mentre ripeti no, vorresti scappare, essere altrove, essere un altra persona, urlare, piangere distruggere, fare male…ma non puoi muoverti perché hai il respiro bloccato, la testa che ti scoppia e il cuore duro come l’inferno è fermo immobile… stavolta sei tu a ricevere lo stravolgimento, a dover accettare l’ineluttabile disegno del destino, stavolta sei tu che desideravi una vita perfetta a subire lo sbeffo dell’impossibile. STAVOLTA E’ SUCCESSO A TE!!. E mentre devasti le tue mani contorcendole, mille emozioni danzano in cerchio, cullandoti in un ballo tribale: inizia l’assoluto dissenso, poi la rabbia feroce, poi il nulla e di nuovo la rabbia che lascia il posto all’abbandono frustrante..poi solitudine e di nuovo il nulla, vorresti quasi ridere e poi piangere mentre sottilmente il dolore ti avvolge e immenso, ti ruba l’anima per portarla altrove.

La distruzione di tutto..

Poi…

Nel vuoto assoluto un sussurro arriva…

E’ impercettibile, una eco lontana…

Sta a te accoglierla se vuoi: la tua anima resiste al dolore e osserva.

L’anima del mondo ti parla, come una luce fioca ti illumina e ti dice di osservare come è tutto diverso. Guarda oltre e osserva come dopo l’uragano la luce è più vivida, come l’aria è più fresca, come penetra nei muscoli e li risveglia. NO! Non sei una vittima, non sei punito da un Dio vendicativo, non subisci la cattiveria del prossimo. Questa è un occasione ! Mai come in questo momento hai il cuore più ricettivo, più sensibile. Mai come adesso puoi decidere di essere chi vuoi. Ora!

Ora che il dolore ha annientato tutto, che HA resettato tutto! Puoi abbandonarti alla vita e la vita ha mille strade. Sta a te decidere quale prendere: luce o buio. Se oltrepassi la barriera dell’attaccamento, delle convenzioni sociali, del dolore da esternare al mondo. Se ti permetti di essere luce: puoi diventare luce, PUOI! ESSERE CHI VUOI ESSERE.

E’ li, fermo il bivio da prendere. Lascia andare la vittima e rifiuta la colpa come convenzione sociale.

Il dolore ? non andrà via ma puoi conviverci senza renderlo il tuo padrone. Puoi amare la bellezza della distruzione, unica strada per il cambiamento reale. Puoi onorare la tua vita e quello che ti porta, qualsiasi cosa sia, come benedetta. Puoi e scegliere la strada della luce, perché SOLO TU PUOI decidere cosa vuoi essere!

Go to VCard ...